CASATA KISTEWANDERN

Poesia in bottiglia

CASATA KISTEWANDERN

Le origini del nome Kistewandern derivano dal termine latino cista e, a monte, dal greco kiste, cioè “scrigno”. Un significato evoluto dopo il XIV secolo in “sarcofago” venerabile di un santo o un eroe. Custode di spoglie speciali, quindi, ed evocatore di sogni realizzati e sogni interrotti. Il tempo ha limato ancora la parola. E kist è divenuto lo scrigno simbolico in cui raccogliere, curare e conservare i propri intenti. Nel nome della Casata si è poi unito a Wandern, che vuol dire camminare, esplorare. Viaggiare, dunque, in cerca di nuove ispirazioni ed esperienze che arricchiscano sempre più lo “scrigno” della mente e del corpo.

IDENTITÀ

Dall’Austria, un viaggio alla ricerca di suggestioni e stimoli, una “transumanza culturale” che culmina in terra abruzzese. Il vino di Casata Kistewandern è una confluenza di profumi, memorie, tecniche e atmosfere collezionate nel tempo e lungo il viaggio, con un passo che ha da sempre accarezzato la terra.
L’impiego di uva biologica, tecniche di vendemmia tradizionali e la lavorazione naturale fanno sì che è un’attesa e una fedele sorpresa, in un’esperienza sensoriale unica. I nostri vini, grazie al processo naturale con cui vengono prodotti, riducono la carbon footprint evitando l’utilizzo inadeguato di fertilizzanti e pesticidi.

BUON VIAGGIO!

Bianco EL

Il Bianco EL è un vino artigianale e deriva da un taglio di vini da uve autoctone, con una netta predominanza di Pecorino, coltivato nelle valli di Miglianico. La raccolta delle uve avviene nei primi giorni di settembre, rigorosamente a mano. Una volta ottenuto il mosto, viene subito avviato a fermentazione, che è condotta a basse temperature. Una volta terminata, il vino viene lasciato riposare sui propri lieviti di fermentazione e lasciato maturare per circa 15 mesi in recipienti di acciaio. Alla fine del periodo di maturazione, viene imbottigliato puro, senza stabilizzazioni, senza filtrazioni, con un basso tenore di solfiti.
Il profilo sensoriale si caratterizza per avere un naso molto delicato, con un profumo equilibrato di una parte vegetale simile alla salvia e una parte floreale di fiori di pesco che tende verso la frutta. In bocca si presenta secco, asciutto, minerale, quasi salino.
La degustazione rievoca memorie antiche, di paesaggi agresti, di vita contadina, legati all’ambiente rurale abruzzese, accompagnate dalla modernità che le attuali tecniche di cantina riescono a conferire ai nostri prodotti attuali.

Vitigno: prevalentemente Pecorino
Gradazione Alcolica: 13% vol
Vendemmia: manuale
Affinamento: in acciaio per 15 mesi
Conservabilità: media

Rosso EL

Il Rosso EL deriva dalla lavorazione dell’uva rossa della tradizione abruzzese, conosciuto altresì come Cordisco. Il vino viene prodotto con il taglio di tre diverse annate per poter conferire al vino una varietà di sensazioni che spaziano dalle giovani alle più evolute.
L’uva viene raccolta in epoca tardiva, nei primi giorni di ottobre. La raccolta manuale porta a selezionare solo le migliori uve del momento. Una volta portate in cantina, il pigiato viene lasciato macerare per circa una settimana e poi lasciato affinare in cantina in vasche di cemento e serbatoi in acciaio. Il taglio del vino, con le diverse annate utilizzate, viene deciso in base alle sensazioni aromatiche che vanno esaltate. Il vino viene imbottigliato puro, senza nessun tipo di lavorazione e filtrazione.
Il profilo sensoriale si caratterizza per avere un naso molto alcolico, con sentori di radice di liquirizia, confettura d’uva e, man mano che il vino si apre nel bicchiere, sensazioni aromatiche che ricordano la prugna sotto spirito, il tabacco e il sottobosco.
In bocca si presenta fresco, leggermente tannico e con un gusto in equilibrio tra tannino e morbidezza. La degustazione rievoca il ricordo del vino fatto in casa dai nostri nonni, una tradizione che, in alcuni luoghi, continua a resistere. Tutto questo si bilancia nel vino, con le moderne tecniche di cantina, che prevedono l’uso di processi fisici per poter esaltare al massimo caratteristiche varietali e aromatiche, più tipiche del territorio abruzzese.

Vitigno: Cordisco
Gradazione alcolica: 14,5%
Vendemmia: manuale
Affinamento: dai 12 a 48 mesi
Conservabilità: medio/lunga

contatti

Per informazioni ed ordini non esitare a contattarci al numero +39 351 133 85 57 o ad inviarci un'email ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

#FormSendSuccess
#FormSendError